La Protezione Civile incontra le Scuole 2018

Cannole - Bagnolo del Salento - Palmariggi

 

Supporto alla prova di evacuazione dell'Istituto Comprensivo di Palmariggi

Visita Formativa al Dip.to Nazionale di Protezione Civile

17 Marzo 2018 Roma

Quando la strada ti ruba i sogni 2017

19 Novembre 2016 - Palmariggi

Rinnovo del Consiglio Direttivo biennio 2017/2019 - Discorso programmatico del Presidente

Innanzi tutto mi sembra doveroso iniziare con i ringraziamenti per tutti coloro che hanno contribuito e collaborato sinora nell’ Associazione e nel Direttivo passato.

Io ritengo che la mia elezione abbia avuto un significato che penso di aver colto: quello di uno spirito di sostanziale condivisione. Non mi sarei aspettato una tale unanime accettazione e condivisione sul mio nome; invece l’ho trovate tra coloro che mi hanno appoggiato e mi hanno unanimemente eletto, in maniera convinta; e di ciò sono riconoscente a tutti. Penso che il lavoro da svolgere da questo momento in poi dovrà essere impegnativo e continuativo.

All’ inizio di questo nuovo mandato quale Presidente dell’A.V. Protezione Civile Palmariggi ho coniato un motto, il nostro motto sarà: “Trova il tempo per agire”. NOI dobbiamo agire sempre di più sulla nostra comunità locale e soprattutto sui GIOVANI. NOI dobbiamo coinvolgere tutti per far sì che la partecipazione e l’unione facciano la forza. NOI dobbiamo amare la nostra Associazione, e rispettarne sempre le regole.

Il tema del Consiglio Direttivo, appena eletto, sarà: “fare la differenza”, perché dobbiamo fare la differenza nel nostro mondo, nelle nostre comunità e nella vita del prossimo agendo al di sopra di ogni interesse personale. Noi abbiamo le capacità per fare la differenza perché siamo un’Associazione forte, giovane, piena di entusiasmo e siamo abituati ad agire; ricordiamoci sempre che “noi siamo quel che facciamo”.
E’ guardando il nostro operato, il nostro modo di essere, che molti giovani saranno attratti da noi e ne potranno entrare a far parte.

Essere Volontari di Protezione Civile  quindi è un impegno che va ben oltre la semplice presenza alle riunioni o avere il logo della protezione civile attaccato alla giacca; per essere Volontari di Protezione Civile, in particolare della nostra Associazione,  bisogna essere convinti nel nostro intimo degli ideali e dei principi guida del Volontariato. Significa prendere l’iniziativa. Ognuno di noi è venuto nell’Associazione Protezione Civile Palmariggi per mettersi in gioco e per fare la differenza.
Serve però il contributo di tutti, pertanto chiedo il contributo di tutti: vi assicuro che ogni idea sarà apprezzata, ogni suggerimento valutato, tutti dobbiamo sentirci coinvolti, lavorare insieme per perseguire i nostri obiettivi con entusiasmo.

Desidero tracciare adesso brevemente alcune linee guida del programma,

  • Rinforzare la Nostra Associazione: attraverso la riscoperta dei valori che ci contraddistinguono, destando in tutti noi il senso di appartenenza alla Protezione Civile, motivando i soci a frequentare le riunioni ed a partecipare alla vita dell’Associazione, sviluppando l’effettivo rivolgendosi ai giovani, creando e sviluppando le relazioni interne; ma sempre rispettando le regole ed i ruoli.
  • Promuovere l’attività di Servizio: sarà il nostro principale obiettivo cercando di apportare cambiamenti positivi alla nostra comunità, implementando alcuni progetti già in essere, rinforzando la collaborazione con le Istituzioni per realizzare iniziative di interesse comune ed interagendo con il territorio attraverso le professionalità interne alla nostra Associazione.
  • Sviluppare la comunicazione: le relazioni esterne sono importanti ed essendo ormai giunti al ventunesimo anno di vita della nostra Associazione dobbiamo trasmettere e far conoscere le nostre azioni e le nostre attività di service attraverso tutti i mezzi che possiamo attivare: stampa, bollettino, sito web, Facebook ed altro .

Per favorire l’integrazione propongo due altre iniziative:  

  • l’attivazione formale di un tutoraggio a favore dei nuovi soci, da parte dei soci più anziani in termini di iscrizione all’Associazione;
  • la formale realizzazione di una attività di informazione e formazione semplice ma motivante dei nuovi soci da parte dei soci anziani più preparati. Io credo che far conoscere ai nuovi soci chi siamo, cosa abbiamo fatto, cosa ci contraddistingue sia essenziale per motivare la loro presenza nell’Associazione.

Il nostro obiettivo non è sentirci migliori, ma esserlo realmente ed essere orgogliosi di agire con questa finalità e trasmetterlo. Quello che vale per l’Associazione vale anche per i singoli soci.

L’Associazione non è fatta di soli soci; Noi siamo le nostre famiglie. Quello che auspico perciò è incrementare le occasioni di coinvolgimento delle nostre famiglie, rafforzando i legami, creando opportunità, manifestazioni, incontri, nei quali la presenza delle famiglie può diventare lo stimolo ed il presupposto per crescere sempre di più.

Anche attraverso le occasioni conviviali, si cementano relazioni, si condividono ideali ed obiettivi, si realizzano progetti.

In questo Direttivo, i volontari di vecchia data ed esperienza quali Franco Alfieri, Pasquale Fontò, Gino Cazzetta, Ada Montagna, Sara Garrapa, Marco Cagnazzo, Vincenzo D’Alba, Marilena Brunetta, che sono la memoria storica della nostra Associazione, aiuteranno ad arricchire le competenze dei nuovi consiglieri De Donnantonio Giovanni, De Benedetto Veronica e Pedone Adelaide che porteranno l’entusiasmo e l’energia di chi si impegna per la prima volta in una nuova esperienza.

E’ solo conoscendo il passato che possiamo vivere a pieno il presente e programmare bene il futuro.

Per questo sono a disposizione di tutti e cercherò di operare in questo spirito di collaborazione e condivisione, chiedendo a tutti di aiutarmi nel trovare la forza per realizzare quanto qui enunciato.

Concludo con una frase di Mahatma Gandhi:

“Qualsiasi cosa tu faccia potrebbe non fare alcuna differenza, ma è molto importante che tu la faccia e chi agisce per un buon fine non fallisce mai”

 

Palmariggi, 23 Ottobre 2017

                                                                                                                                Pasquale Colizzi

                                                                                                            Presidente A.V. Protezione Civile Palmariggi

NEVE, FUOCO E ……PROTEZIONE CIVILE

Articolo pubblicato sul giornale

Quando a gennaio una nevicata bloccò tutti in casa, solo in quei due/tre giorni ci si ricordava della NOSTRA esistenza per la VOSTRA comodità.


Ma in realtà i Volontari di Protezione Civile ci sono ogni giorno anche e soprattutto durante l'estate, tra ulivi e macchia mediterranea, tra pinete e rifiuti, il tutto condito con fuoco, fumo e cenere. Ci siamo, con mani e volti neri, stanchi e ridotti come uno straccio dopo ore di intervento sotto il sole cocente il fumo acre ed il calore delle fiamme.


Eppure siamo sempre NOI, sempre a correre per salvare il NOSTRO (quindi anche tuo) ambiente nonostante tutti i nostri impegni, il tutto senza che alcuno di noi percepisse alcun compenso in denaro ma tutto svolto in forma volontaria e gratuita. Al massimo, come gratificazione, ci tocca una "pacca sulla spalla" da qualche persona che ha assistito alle operazioni.


Eppure tutto passa in sordina come se tutto ciò non interessasse a nessuno di voi.

Cosa cambia tra neve e fuoco?

Cambia che la neve bloccava la vostra vita, il fuoco saranno problemi di chi ci vive intorno od al massimo del proprietario del fondo.
Eppure la preoccupazione dovrebbe essere maggiore per il fuoco.

Basterebbe che ognuno di VOI dedicasse un po' del proprio tempo libero al volontariato per far parte di quella "cittadinanza attiva" e non essere dalla parte dei soliti "criticoni di piazza".

Ecco i dati riguardanti l' Ass. Protezione Civile Palmariggi della campagna A.I.B. ( Anti Incendio Boschivo) appena trascorsa ( giugno- settembre 2017):

  • nr. 40 interventi di spegnimento incendi;
  • circa 2000 Km. percorsi con mezzo antincendio;
  • spenti 150 Ettari di terreno percorsi da fuoco;
  • impiegate dai volontari nr. 70 ore in operazioni di spegnimento incendi;
  • spenti oltre 150 alberi di olivo e salvati altre centinaia

 

Tutti gli interventi sono stati richiesti dalla Sala Operativa Regione Puglia (SOUP) e la maggior parte sono stati svolti a supporto dei Vigili del Fuoco.

Quindi chiunque voglia far parte di questa grande famiglia.....si faccia avanti.... Impariamo a stare insieme alimentando quel senso di solidarietà, amicizia e cameratismo, condividendo gli stessi valori.

Pasquale COLIZZI
Presidente A.V. Protezione Civile Palmariggi

Salva

Salva

Salva

Salva

La Protezione Civile vista in prima persona

Articolo pubblicato sul giornale

È ormai sempre più vivo e nitido nell'immaginario comune cosa rappresenti la Protezione Civile per gli italiani. Rispetto al decennio scorso, infatti, le attività di protezione civile si sono fatte sempre più specializzate e professionali grazie alla guida di enti come i Coordinamenti Provinciali e le Regioni, i quali hanno permesso ai Volontari di formarsi correttamente tramite numerose esercitazioni e corsi di formazione.

Leggi tutto...

Giornata formativa interzonale sulle attività di Protezione Civile

07 Maggio 2017 - Cannole

1997-2017 Ventennale della Fondazione dell'Associazione

04 Marzo 2017 - Sala Ricevimenti "Re dei Re"

1997-2017 Ventennale della Fondazione dell'Associazione

logo ventennale

Messaggio del Presidente PASQUALE COLIZZI:

A tutti voi che meravigliosamente fate parte di questa Associazione, GRAZIE per questi 20 anni di servizio al prossimo.

Ci attende un nuovo cammino che sicuramente richiederà sacrificio e abnegazione, ma oggi come ieri (e come sempre) NOI CI SIAMO!!!

Ad maiora!

 

PER GUARDARE LA FOTOGALLERY CLICCA QUI!

Convegno "Donne e Volontariato"

06 Marzo 2017 - Palmariggi (LE)

Back to Top